Certificato SSL: Google premia i siti sicuri!

Da più di un anno Google, attraverso il suo browser Google Chrome (che è attualmente il più diffuso), ha dichiarato “guerra” al web non sicuro, quindi a tutti i siti sprovvisti di Certificato SSL. Il motore di ricerca numero uno penalizzerà quindi il povero sfortunato che non ha ancora il famoso lucchetto verde.

Il Signor Google ha deciso però di premiare chi invece si è adeguato in termini di sicurezza. I siti che hanno un protocollo HTTPS attivo, infatti, guadagneranno un miglior posizionamento nella pagina dei risultati del motore di ricerca (in termini tecnici SERP, Search Engine Results Page). Un vantaggio riservato ai più attenti, che poterà ad un aumento di visibilità e degli accessi.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio, perché crittografare il proprio sito web.

Scopri di più Certificato SSL: Google premia i siti sicuri!

Frequenza di rimbalzo: cosa sapere e falsi miti

La frequenza di rimbalzo, o bounce rate, non è nient’altro che la percentuale di visitatori che visitano e poi abbandonano il sito web dopo aver visitato una pagina. Un dato che da solo non ci porta a nulla, ma che se messo in relazione con altri parametri ci permetti di analizzare il comportamento degli utenti ed il loro tempo di permanenza sul sito web.

Scopri di più Frequenza di rimbalzo: cosa sapere e falsi miti

Google Maps API Keys e Certificato SSL: cosa cambia?

La presenza sul web è importante, si sa. Ma ancora più importante è essere presenti in maniera corretta sul web. Da quest’anno, Google ha apportato e apporterà diverse modifiche all’interno del suo browser. Nello specifico, parliamo di API Keys di Google Maps e Protocollo https. Nell’articolo che segue, vi spiegheremo cosa cambia e come muoversi di conseguenza.

Scopri di più Google Maps API Keys e Certificato SSL: cosa cambia?

Dai Valore alle tue Call to Action

Invito all’azione: il valore delle Call to Action

Iscriviti alla newsletter, scarica l’app, aggiungi al carrello. Pensa a tutte quelle volte che hai cliccato su uno di questi magici pulsanti. Le Call to Action sono, spesso e volentieri, frasi accattivanti che spingono all’azione il visitatore di un sito web, che tutto ad un tratto sente il bisogno di acquistare un prodotto o la necessità di scaricare qualcosa.

Le CTA funzionano quando sono accompagnate da una frase ad effetto, che risponde al bisogno di chi legge.

Per chi possiede un sito web o un e-commerce, è fondamentale trovare il messaggio giusto per portare il visitatore in una determinata direzione. Per questi motivi, gli obiettivi di questo articolo saranno di insegnare quanto siano importanti gli inviti all’azione e fornirti i passaggi e i suggerimenti necessari per iniziare a creare, testare e ottimizzare le tue Call to Action. Scopri di più Invito all’azione: il valore delle Call to Action

Google AdWords per l’immobiliare

Perché un agente immobiliare dovrebbe usare Google AdWords? E’ davvero utile per far pubblicità?

Oggigiorno, gli addetti ai lavori spendono una bella fetta del loro budget per la pubblicità sui portali, trascurando i vantaggi che il web può offrire.

Nell’articolo che segue andremo a scoprire i vari aspetti della piattaforma Google AdWords, e di come può essere sfruttata dall’agenzia immobiliare. Scopri di più Google AdWords per l’immobiliare