Creare un sito web – Cms vs Html

Ogni anno Internet diventa sempre più competitivo e molte agenzie immobiliari stanno considerando l’opportunità di avere un sito web per gestire un numero infinito di potenziali clienti attraverso il mercato online.

Quando si pensa di realizzare un sito web per la propria Agenzia Immobiliare, la prima cosa da fare è scegliere quale strada intraprendere per la realizzazione di quest’ultimo e vi sono due alternative.

Si potrebbe pensare a un lavoro svolto in autonomia utilizzando un CMS (Content Management System) che mette a disposizione dell’utente Template con grafiche pronte e un pannello di amministrazione per la gestione totale del sito. Diciamo che sarebbe come acquistare un abito in negozio e intervenire in seguito con alcune modifiche, magari rifacendo l’orlo e rifinendo le maniche.

La seconda soluzione, invece, sarebbe quella di affidarsi a un’azienda specializzata che, in base alle vostre esigenze e alle vostre richieste, fornirà prima una bozza grafica del futuro sito e poi penserà alla realizzazione con codice puro su misura in Html, PHP, CSS, Javascript, esattamente come farebbe un sarto, personalizzando il vostro abito in ogni minimo dettaglio.

 

Sito web in Cms o Html?

Come anticipato, la scelta dipende dalle vostre conoscenze. E prima di iniziare sarebbe opportuno porsi delle domande.

Per esempio, il sito web mi serve subito?

“La fretta è nemica del bene”, ma se avete l’esigenza di dotarvi di un sito web, pur non avendo conoscenze di programmazione, potreste usufruire di un Cms, “accontentandovi” di strutture standard o acquistando template alternativi che rispecchino i vostri gusti. In alternativa, un sito con linguaggio Html richiederà più tempo, ma i risultati saranno di gran lunga più consoni alle vostre aspettative.

Inoltre, conosco il linguaggio Html?

Se sì, ovviamente non ci saranno questioni: è possibile realizzare un sito web seguendo ogni vostra esigenza, predisponendo struttura e pagine, immagini e testi, form e motori di ricerca, sempre e comunque, sia chiaro, nel rispetto delle leggi del web. La conoscenza del linguaggio Html dà la possibilità di sbizzarrirsi e l’unico limite sarà rappresentato dalla creatività. Va da sé che se l’Html non rientra tra le vostre conoscenze, o addirittura ne state sentendo parlare per la prima volta, la soluzione migliore è rivolgersi a un programmatore che sia in grado di “tradurre” le vostre indicazioni grafiche e funzionali in linguaggio web.

A chi posso rivolgermi?

Senza ombra di dubbio, rivolgersi a professionisti del settore ha innumerevoli vantaggi. Spesso la scelta potrebbe rivelarsi ardua, specie considerando che ci sono un’infinità di web agency alle quali potersi rivolgere, alcune serie e professionali, altre meno affidabili. A tal proposito sarebbe opportuno dare peso ad alcuni accorgimenti.

Innanzitutto, diffidate da chi alla domanda “Quanto costa?”, non vi risponde “Dipende!”. Infatti, la programmazione di un sito internet prevede l’elaborazione di una struttura, a/b test di prova e di funzionamento, rifacimento di bozze, controlli qualità e tanto altro ancora. Si tratta di realizzazioni che richiedono tempo e pazienza, soprattutto quando si tratta di personalizzazioni. Per cui è quasi impossibile stabilire un prezzo fisso e, in linea di massima, sarebbe consigliabile farsi formulare un preventivo di spesa che tenga in considerazione tutto il lavoro da svolgere.

Infine, per scegliere il giusto programmatore potete fare riferimento ai lavori già svolti: potete chiedere un esempio di quanto sia stato già realizzato per altri clienti, conoscere le alternative grafiche, i moduli aggiuntivi, le funzionalità da diversificare. Trattandosi di siti internet, non sarà difficile consultare online le lavorazioni già ultimate e questo vi aiuterà molto nella scelta del vostro curatore.

 

Le differenze tra Cms e Html

Andiamo quindi a vedere le differenze.

1. Significato del termine

Cms sta per Content Management System: è un sistema di gestione dei contenuti, la maggior parte delle volte reperibile in modalità Open Source, ossia un codice di scrittura libero e accessibile a tutti, che consente la creazione di siti web tramite l’impostazione di temi pronti all’uso. Si tratta di un tipo di linguaggio particolarmente indicato e consigliato per i blog.

Html è invece l’acronimo di HyperText Markup Language, quindi si tratta di un codice di programmazione puro, redatto da zero e scritto per andare incontro alle esigenze di realizzazione e di personalizzazione dei contenuti. A differenza dei Cms, che si sviluppano su piattaforme Open Source, l’Html si basa su un codice chiuso, modificabile solo ed esclusivamente dallo sviluppatore.

Il tipo di codice di scrittura dice tutto anche per quanto riguarda la questione della sicurezza! Nel caso di un Open Source, la scrittura del sito è accessibile a chiunque si intenda di un minimo di programmazione e nulla vieta che tale accessibilità si possa ritorcere contro, basti pensare alla facilità e alla frequenza con cui questi siti vengano “bucati”, come si dice in gergo, da un hacker. Al contrario, per un sito redatto con un codice chiuso in Html le probabilità che il sito venga hackerato sono decisamente molto molto più basse.

2. Limiti di progettazione

Anche se i Cms offrono molteplici opportunità di personalizzazione, essi si rivelano piuttosto limitati perché, in ogni caso, si è costretti a seguire la loro struttura base. Ci sono, infatti, dei plug-in, ovvero tutti quei componenti aggiuntivi utili a personalizzare il sito, messi a disposizione tra quelli gratuiti o a pagamento, e non modificabili da chi sta realizzando il sito, ma già preconfigurati. Si tratta di moduli divisi sotto diverse categorie, ciascuna delle quali si occupa di potenziare una funzionalità specifica, dalla grafica al SEO, dal contatto con gli utenti ai metodi pagamento. Questo vuol dire, però, che bisogna prestare molta attenzione, perché in caso di aggiornamento del Csm, i vecchi plug-in impostati non saranno più compatibili con i nuovi parametri rilasciati e questo comporterà la perdita di tutto quello che si è pubblicato.

Lavorando in Html sarete limitati solo dalla vostra fantasia. I plug-in possono essere stilati su misura per la personalizzazione dei contenuti, in base ai propri desideri. In pratica, tutto può essere personalizzabile, dalla scelta del colore con una specifica gradazione che più rispecchi il vostro marchio, alla Pagina Lavora con Noi oppure ai form di compilazione per richiesta informazioni e ancora una galleria di immagini personalizzata. Tutto su misura.

3. Responsive

Questa funzionalità, per chi non lo sapesse, consente la fruibilità del sito internet da tutti i dispositivi, quindi non solo in versione desktop e quindi da un pc, ma anche da smartphone e tablet. Dunque, dotare il proprio sito web di una tecnologia responsive rappresenta un vantaggio anche per le agenzie immobiliari perché contribuisce all’aumento della propria visibilità: anche (e forse soprattutto) chi cerca casa, lo fa principalmente accedendo a internet con un telefono, comodamente seduto sul divano di casa e non in ufficio davanti a un computer.

La funzionalità è disponibile sia per i Cms che per l’Html, ma con qualche differenza. Eh sì, perché anche qui il Cms non lascia molta scelta: quanto vedrete su desktop sarà ugualmente visibile su uno smartphone con la stessa struttura grafica, mentre il codice chiuso Html la fa da padrone perché consente di personalizzare anche la struttura del responsive: sarà possibile, quindi, per esempio non inserire come nella versione desktop una galleria di immagini e scegliere solo dei pulsanti cliccabili di Chiama o Scrivi, che consentiranno di mettersi in contatto direttamente con l’agenzia.

Conclusioni

In conclusione, la scelta della realizzazione di un sito web deve rispondere ad una sola domanda: Quanto sei disposto ad adattare le tue esigenze?

Un sito in Cms impone una scrittura ed elementi di grafica fissi e non modificabili, dunque richiede di adattarsi a quanto viene messo a disposizione dell’utente che si improvvisa programmatore.

Un sito in Html, invece, si adatta alle vostre esigenze, non impone paletti né limiti e vi consente di dare sfogo alla vostra creatività.

Il nostro consiglio è di rivolgersi sempre a professionisti che sapranno operare in base alle vostre direttive ed esigenze, vi indirizzeranno verso le giuste scelte grafiche e funzionali del vostro sito internet, ma soprattutto vi garantiranno l’assistenza e la manutenzione necessaria all’aggiornamento del sito stesso.

Il sito web è alla stregua della vetrina di un negozio: se vi presterete la giusta attenzione, cura e tempo avrete la possibilità di presentarvi nel modo migliore a tutti i vostri potenziali clienti, soprattutto a quelli che non si scomoderanno a raggiungervi in agenzia, ma vorranno consultare le vostre proposte immobiliari e le vostre offerte comodamente seduti dal divano di casa.