Marketing: i migliori digital trend da tenere d’occhio nel 2018

In termini di digital marketing abbiamo assistito a diversi fenomeni importanti: dalla smisurata crescita dei social all’utilizzo, sempre più frequente, del mobile. Ma quali sono i digital trend da tenere d’occhio nel 2018? I più importanti in questo articolo.

I migliori trend da tenere d’occhio nel 2018

Lo scenario digital cambia in continuazione, tra innovazione e nuove tecnologie. I brand devono essere in grado di adattare la propria offerta di servizi e prodotti per continuare ad essere rilevanti per le persone. Analizziamo insieme 8 dei digital trend più interessanti, che influenzeranno il comportamento delle persone e avranno un impatto decisivo sul marketing e la comunicazione nel corso dell’anno.

  1. Binge-watching
  2. Direct messenger marketing
  3. Social commerce
  4. Social search
  5. Intelligenza artificiale e Sonic branding
  6. Hyper-transparency
  7. Contributor

Binge watching

In passato le piattaforme consigliavano la creazione di brevi contenuti. E’ ancora vero, ma è altrettanto interessante osservare come esperienze di più lunga durata stiano diventando sempre più rilevanti per le persone. E’ bene quindi interpretare questo trend come un’opportunità per costruire relazioni di lunga durata con i propri clienti.

Direct messenger marketing

I servizi di messaggistica sono in continua evoluzione, sta quindi al brand sapere come sfruttare a proprio vantaggio questo scenario. basti pensare a Facebook Messenger, destinato a diventare la piattaforma preferenziale per il servizio di customer care.

Social commerce

L’esplosione è avvenuta nel 2017, con gli annunci pubblicitari su Instagram. Il fenomeno del Social commerce può essere sfruttato dai brand mediante una strategia di marketing omnicanale, al fine di offrire agli utenti un’esperienza di acquisto integrata e dinamica.

Social search

Il classico motore di ricerca di Google, sempre più performante, è stato affiancato da quello delle piattaforme social, destinate a diventare nuovi luoghi di ricerca online. Concentriamoci su queste 4 parole chiave:

  • Tag geografici
  • Insight comportamentali
  • Interessi e passioni
  • ricerca visiva

Questi, ed altri, parametri rendono le piattaforme strumenti sempre più utilizzati per soddisfare le ricerche degli utenti.

Intelligenza artificiale e Sonic branding

La metà delle interazioni uomo-macchina saranno effettuate entro il 2029 tramite l’intelligenza artificiale attivata vocalmente. Un anno dopo probabilmente il 30% della navigazione internet avverrà senza uno schermo. Molto importante per il marketing sarà quindi il potere della voce.

Hyper-transparency

La fidelizzazione è la parola chiave che caratterizza questo penultimo punto. Nell’era delle fake news si è purtroppo moltiplicata la sfiducia nei confronti dei marchi. Questo scenario apre quindi una sfida ai brand per conquistare la fiducia delle persone. Non basta più comunicare l’onestà dello staff, devono essere le terze parti a provarlo.

User generated content, cioè le persone come contributor

L’utente in questo caso non rimane un’occasione acquirente, ma diventa un vero e proprio contributor, avendo sviluppato un senso di appartenenza alla community del brand. Tutto ciò diventa di vitale importanza per il marchio promuovendolo nel bene, difendendolo nel male e aiutandolo a disegnare sviluppi futuri in base a desideri e bisogni dei clienti.

mm

Sales Account & Customer Care presso Gestim.